La Via Francigena in bici da Aosta a Pavia

pin-icon Piemonte

close-icon

Chiudi

Condividishare-icon

facebook-iconemail-icon
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia
via-francigena-da-aosta-a-pavia

Guarda la mappasmall-map-icon

Condividishare-icon

facebook-iconemail-icon

La tua vacanza da sogno in bici

stariicon4.9/5su14 recensioni
calendar-large-icon
1 Adulti
people-small-icon

Quota di partecipazione in doppia

remove-icon

1

plus-icon
Aggiungi bici
big-bike-grey-icon
cc-amex-imagepaypal-imagecc-visa-imagecc-mastercard-imagecc-stripe-image

Hai dubbi di qualsiasi tipo?

Mezzo

Tour in bicibike-large-yellow

Tour in e-bikeebike-colored

Durata

8 giorni

calendar-colored

Durata

254Km

distance-colored
people-icon

Self-guided

La bellezza di questo pacchetto risiede nella libertà che offre: senza una guida, sei libero di decidere tempi, ritmo e soste del tuo viaggio. Viaggia in libertà, viaggia a modo tuo!
time-icon

Livello 2/5

Medio-Facile, tra i 25 e 65 km giornalieri con un dislivello tra i 150 e i 300 metri

large-map-icon

Lineare

Il punto di partenza è diverso da quello di arrivo, pernottamento in hotel diversi e tappe giornaliere

Descrizione

Giorno 1: Aosta
Arrivo individuale ad Aosta.

Giorno 2: Aosta – Chatillon/Saint Vincent (35 km)
Oggi pedaleremo su e giù lungo la prima parte della Via Francigena in bici e della Val d’Aosta, costeggiando il fiume Dora, dapprima su pista ciclabile, con le montagne al nostro fianco. Bisogna prendere un po’ di tempo per visitare il castello di Fenis, uno dei più belli della regione, prima di attraversare il fiume e raggiungere St. Vincent e il suo famoso casinò.

Giorno 3: Chatillon/Saint Vincent – Pont S. Martin (30 km)
Ancora su percorso leggermente ondulato, si attraverserà il fiume un paio di volte, raggiungendo l’ultima parte della Val d’Aosta. Lungo la strada ci fermeremo a visitare i castelli di Arnad e Donnas, e la spettacolare fortezza di Bard, che da sola vale il viaggio; pedaleremo sulla Via Francigena in bici, via percorsa dagli antichi romani fino a Pont St. Martin, dove si trova ancora uno dei ponti costruiti dagli ingegneri dell’epoca.

Giorno 4: Pont S. Martin – Ivrea  – Lago di Viverone (51 km)
Oggi lasciamo la Val d’Aosta ed entriamo in Piemonte. La strada è facile e cominciamo a vedere la pianura e le colline moreniche di Ivrea sullo sfondo. Ci fermiamo ad Ivrea, la città dove è nato il personal computer, per ammirare le strade strette del centro e visitare il castello, prima di raggiungere il Lago di Viverone, dove si passerà la notte.

Giorno 5: Lago di Viverone – Vercelli (55 km)

La tappa di oggi è prevalentemente pianeggiante, attraverseremo campi di riso, tipici di questa parte della regione che, da maggio ad agosto, sembrano centinaia di laghi, pieni di uccelli di ogni genere, soprattutto aironi. Il panorama è arricchito dalla presenza del Bosco della Partecipanza, ultimo residuo dell’antico ed enorme bosco che ricopriva tutta la zona sin dai tempi dei romani, e dall’Abbazia di Lucedio. Vercelli è una cittadina famosa per l’artigianato dell’argento, ma non dimenticate di visitare la Chiesa di S. Andrea, uno dei monumenti romanici meglio conservati d’Italia.

Giorno 6: Vercelli – Vigevano (40 km)
Oggi pedaleremo lungo la Via Francigena in bici, ancora in territorio pianeggiante e così sarà fino alla fine del viaggio. Lasciamo il Piemonte ed entriamo in Lombardia. Pedaliamo nella Lomellina, una fertile pianura caratterizzata da campi di riso. Lungo la strada incontriamo la zona dove si svolse la battaglia di Palestro tra austriaci e piemontesi, nella seconda guerra d’indipendenza, il 31 maggio del 1859. La nostra destinazione è Vigevano, con il suo Castello Sforzesco e la famosa ed elegante Piazza Ducale che risale al 1492.

 Giorno 7: Vigevano – Pavia (43 km)

Oggi pedaliamo lungo il fiume Ticino e il suo parco naturale, uno dei meglio preservati in Italia; acque pulite e ombrosi alberi ci accompagnano fino a un ponte di barche. Prima di arrivare a Pavia, incontriamo la Certosa, che merita una sosta per ammirare la chiesa e il monastero. La città di Pavia ci aspetta, con il suo famoso ponte coperto e il suo centro storico.

Giorno 8: Pavia
Dopo colazione, termine dei servizi e partenza individuale.

Incluso

  • Assicurazione medico bagaglio 24/24
  • Pernottamento e prima colazione
  • Trasporto bagagli da hotel a hotel durante il tour
  • Assistenza Telefonica locale 7/7
  • Descrizione dettagliata del percorso con mappe

Non incluso

  • Tracce GPS
  • APP
  • Transfer qualora non specificati ne "La quota include"
  • Tasse di soggiorno
  • Mance
  • Viaggio a/r dal punto di partenza
  • Pasti e bevande non specificati ne "La quota include"
  • Noleggio bicicletta
  • Extra in genere
  • Ingressi, traghetti e quanto non espressamente indicato ne "La quota include"
  • Briefing di benvenuto

Penali di cancellazione

  • Da 45 giorni prima della data di partenza: rimborso del 85%
  • Da 44 giorni prima della data di partenza: rimborso del 65%
  • Da 27 giorni prima della data di partenza: rimborso del 50%
  • Da 10 giorni prima della data di partenza: rimborso del 20%
  • Da 7 giorni prima, l’importo non è rimborsabile.

La Via Francigena in bici da Aosta a Pavia

  • Per partire dall’elegante città di Aosta, l’Augusta Praetoria dei Romani, che conserva ancora le testimonianze del suo importante passato
  • Per pedalare tra i laghi morenici della zona di Ivrea, con la sua Serra, un rilievo di origine glaciale unico nel suo genere
  • Per fare bird watching nelle risaie del Vercellese e visitare la Chiesa di S. Andrea, uno dei monumenti romanici meglio conservati d’Italia
  • Per immergersi nella natura del Parco del Ticino, riconosciuto dall’Unesco come Riserva della Biosfera
  • Per raggiungere l’incantevole Pavia, con la Certosa, il Duomo, il Castello Visconteo e il Ponte Coperto
  • Per vivere l’emozione unica di percorrere la Via Francigena in bici, l’antica via dei pellegrini che dal Nord Europa arrivava a Roma, attraverso il picco del San Bernardo

Domande frequenti

  • Posso portare la mia bici?

    arrow-down-icon
  • Che tipo di assistenza ho durante il viaggio?

    arrow-down-icon
  • Come capisco se un tour è alla mia portata?

    arrow-down-icon
  • Qual è il costo del noleggio delle biciclette?

    arrow-down-icon
  • Le bici noleggiate sono dotate di accessori come luci o borse?

    arrow-down-icon

Organizzato da

cyclando-logo

Due Ruote nel Vento srl

La tua vacanza da sogno in bici

stariicon4.9/5su14 recensioni
calendar-large-icon
1 Adulti
people-small-icon

Quota di partecipazione in doppia

remove-icon

1

plus-icon
Aggiungi bici
big-bike-grey-icon
cc-amex-imagepaypal-imagecc-visa-imagecc-mastercard-imagecc-stripe-image

Hai dubbi di qualsiasi tipo?

Cyclando srl

Tour operator con Assicurazione RC Europe Assistance 4249713 - Iscritto al Fondo di Garanzia con Polizza n° 40321512000746 di TUA ASSICURAZIONI. All rights reserved.

P.IVA: 03880320365

Termini e condizioniCondizioni generali di vendita dei pacchetti turisticiTermini e condizioni B2BPrivacy PolicyCookie Policy

© Cyclando 2024 - All rights reserved.

Version 1.8.1

Navigazione

Domande FrequentiContributiBlogChi siamo

Iscriviti e ricevi offerte di viaggio uniche!

Entra a far parte della nostra community, resta aggiornato sulle nostre attività