Il Canal Du Midi, Carcassonne E Il Mediterraneo | Cyclando.com
×

Vedi i prezzi

Preventivo

Durata:

7 giorni / 6 notti

×

Programma

Contattaci

Giorno 1: Tolosa
Arrivo individuale al primo hotel, a Tolosa, dove troverete le vostre bici.
Possibilità di prenotare un transfer privato (non incluso) dall’aeroporto o dalla stazione ferroviaria.
A Tolosa, conosciuta anche come La Città Rosa, si respira una meravigliosa aria di vitalità artistica e storica ed è una gioia vagare per le sue strade. Soggiornerete all’hotel*** Grand Orléans, situato a pochi passi dal Campidoglio.

Giorno 2: Tolosa – Castelnaudary (65 km)
Inizierete in vostro viaggio in bici attraversando il famoso Ponte Paul Riquet, intitolato a colui che, nel 1666, supervisionò l’inizio dei lavori per la costruzione del Canal du Midi. Vi ritroverete così ben presto a pedalare in aperta campagna, seguendo le sponde del canale sul quale vedrete galleggiare le onnipresenti péniches, le tipiche imbarcazioni fluviali spesso trasformate in abitazioni. Vale la pena fare una sosta ad Avignonnet, famosa per le sue case medievali, le sculture e le grandi chiese. Lungo il percorso incontrerete poi numerosi villaggi tra cui il più degno di nota è sicuramente Seuil de Narouze, situato nel punto più alto di tutto il Canal Des Deux Mers. Destinazione finale della giornata: Castelnaudary, famoso per il cassoulet.
Pernotterete nell’accogliente e moderno hotel*** Clos Fleuri di cui apprezzerete sicuramente la bella terrazza, la piscina e l’elegante ristorante (la cena è inclusa).

Giorno 3: Castelnaudary – Carcassonne (40 km)
Oggi vi sembrerà di viaggiare attraverso i secoli. Lungo l’itinerario incontrerete diversi villaggi con oltre 2000 anni di storia alle spalle, tra cui il più significativo è sicuramente quello di Bram, fondato nel II secolo a.C. divenne un’importante città commerciale con il nome di Eboromagnus, oggi è la città circolare meglio conservata d’Europa. Dall’epoca gallo-romana si fa quindi un salto nel XVII secolo, pedalando attraverso la doppia chiusa di Lalande, il mulino a vento di Cugarel, il grande bacino di Villepinte, e l’acquedotto di Rebenty. Si giunge infine a Carcassonne, la città medievale fortificata meglio conservata d’Europa, Sito Unesco e luogo dal fascino unico.
Pernottamento presso l’hotel*** Aragon, molto confortevole, ben arredato e con piscina, situato a 50 metri dalla porta principale della città.

Giorno 4: Carcassonne – Olonzac (42 km)
Si lascia la città seguendo il canale, pedalando all’ombra dei platani che incorniciano il percorso, lungo il quale incontrerete diversi gioielli che valgono bene una visita, come la chiesa del XII secolo a Trebes, custodita da 320 corvi scolpiti nel legno di quercia, l’antico villaggio gallico di Marseillette Capendu con la sua cappella romanica. In alternativa, potrete rilassarvi leggendo un buon libro seduti sulla terrazza di un caffè, oppure fare un picnic sulle rive del canale. Lasciatevi avvolgere dall’atmosfera unica del Sud della Francia. Mano a mano che vi avvicinerete a Olonzac, vi ritroverete poi sempre più immersi nei vigneti; in serata vi consigliamo di degustare gli eccellenti vini locali.
Pernottamento presso la Maison d’Hôtes Eloi Merle, con piscina riscaldata, jacuzzi e una vasta area in cui potersi rilassare in tutta tranquillità.

Giorno 5: Olonzac – Béziers (64 km)
Passata la chiusa di Argens, si continua a seguire il canale, qui a quattro vie, fino a raggiungere il Canal de la Robine e si prosegue in direzione del Mediterraneo e di Béziers. Lungo il cammino, vi consigliamo una sosta alla meravigliosa Cattedrale di Capestang costruita tra XII e XV secolo in posizione dominante rispetto al paesaggio circostante, che potrete ammirare salendo sul campanile. L’itinerario passa poi accanto a diversi resti romani, come il ponte al di sopra della palude, il villaggio Gallo-romano di Poilhes la Romaine e l’oppidum di Ensérune. Altri siti legati alla storia del canale sono invece il Tunnel di Malpas, scavato segretamente a fine ‘600 dall’ingegnere Paul Riquet contro il volere del governo centrale e prima galleria navigabile d’Europa, e le avanzatissime 9 chiuse di Foncérannes. Si giunge infine a Béziers di cui vale la pena esplorare le vie storiche, la cattedrale e il Pont-Vieux.
Pernottamento presso l’hotel*** Imperator, con sede all’interno di meraviglioso edificio nel cuore del centro storico.

Giorno 6: Béziers – Sète (50 km)
In questa ultima giornata di bici, avvolti dall’aria del Mediterraneo, pedalerete tra dune di sabbia, zone umide e laguna di acqua salata. I paesaggi che attraverserete sono molto simili a quelli della vicina Camargue, popolati anch’essi da garzette, cavalli selvatici e tori. Proseguendo sempre lungo il Canal du Midi, si attraversa l’impressionante chiusa rotonda di Agde, prima di entrare in città, dove vi consigliamo una visita alla cattedrale e al centro storico. L’itinerario si ricollega subito al canale e costeggia l’immenso stagno di Thau, vero e proprio mare interno, prima di raggiungere lo stagno di Bagnas ed infine le spiagge del Mediterraneo a Marseillan. Da qui si pedala lungo la costa fino a raggiungere il porto storico di Sète, destinazione finale di questo indimenticabile viaggio.
Cena e pernottamento presso l’hotel*** Hôtel Grand, nel cuore della città, con vista sul porto.

Giorno 7: Sète
Dopo colazione, termine dei servizi.

Lasciatevi guidare dal canale più bello d'Europa lungo questo itinerario che da Tolosa vi porterà, passando dalla leggendaria Carcassonne, fino al Mediterraneo.

Perché partire per questo viaggio?
  • Per la ricchezza dell'itinerario
  • Per assaporare la Francia più autentica, quella dei villaggi tipici, dei vigneti a perdita d'occhio, della cucina regionale
  • Per la tranquillità del servizio di assistenza attivo 24/7
Programma

Contattaci

Fatto da: Purely Pyrenees

×

Contattaci

Menu