Paestum E Il Parco Nazionale Del Cilento | Cyclando.com
×

Vedi i prezzi

Preventivo

Durata:

6 giorni / 5 notti

Partenze:

Dal: 05/05/2020

Al: 15/11/2020

  • Tutti i giorni

Prezzi:

Dal: 05/05/2020

Al: 31/05/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 495,00
Supplemento camera singola 95,00
Supplemento per viaggiatore solo 195,00

Dal: 01/06/2020

Al: 30/06/2020

Dal: 01/09/2020

Al: 31/10/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 505,00
Supplemento camera singola 95,00
Supplemento per viaggiatore solo 195,00

Dal: 01/07/2020

Al: 31/07/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 515,00
Supplemento camera singola 95,00
Supplemento per viaggiatore solo 195,00

Dal: 01/08/2020

Al: 31/08/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 555,00
Supplemento camera singola 110,00
Supplemento per viaggiatore solo 210,00

Extra:

Supplemento nolo bici 100,00
Supplemento nolo e-bike 210,00
Supplemento nolo casco adulto 10,00

La quota include:

Pernottamento e prima colazione
Tracce GPS
Trasporto bagagli da hotel a hotel durante il tour
Assistenza Telefonica 7/7
Descrizione dettagliata del percorso con mappe
4 cene

La quota non include:

Assicurazione EuropAssistance medico bagaglio 24/24
APP
Transfer qualora non specificati ne "La quota include"
Tasse di soggiorno
Mance
Viaggio a/r dall'Italia
Pasti e bevande non specificati ne "La quota include"
Noleggio bicicletta
Extra in genere
Ingressi, traghetti e quanto non espressamente indicato ne "La quota include"
Briefing di benvenuto
×

Programma

Preventivo

Giorno 1: Capaccio Paestum (6,5 km)
Arrivo alla stazione di Paestum e trasferimento in hotel. Le bici verranno consegnate direttamente in albergo. In alternativa potrete andare a ritirarle presso il nostro negozio a pochi chilometri dalla struttura mentre i bagagli verranno trasportati in hotel. Potrete iniziare a sgranchire un po’ le gambe e andare in esplorazione per una prima breve pedalata introduttiva. Attraversando la piana del fiume Sele, giungerete alle antiche mura che delimitavano la città greca di Paestum ed infine ai Templi, dove una visita è d’obbligo. Chi ha più tempo a disposizione potrà arrivare fino in spiaggia per un tuffo e un po’ di relax in vista della prima vera e propria pedalata di domani.
Cena in hotel a base di prodotti tipici.

Giorno 2: Paestum – Felitto (50 km)
Se non lo avete già fatto, prima di partire potrete visitare i Templi, patrimonio mondiale dell’UNESCO, e l’annesso museo. Al suo interno è conservata una collezione di utensili preistorici, vasi dell’antica Grecia e sculture dell’epoca romana. Da non perdere la famosa Tomba del Tuffatore, rara testimonianza di pittura figurativa funeraria della Magna Grecia. Oltre i tre templi e l’anfiteatro, sono presenti la tomba dell’eroe fondatore della città e alcuni resti di abitazioni, strade, terme, fontane e ciò che resta della maestosa porta di accesso alla città. Per pranzo vi consigliamo di fermarvi in uno dei numerosi caseifici dove potrete gustare mozzarella e prodotti tipici freschi. Dopo una prima parte in salita continuerete a pedalare ai piedi del Monte Soprano fino ad arrivare a Trentinara, paesino situato su un promontorio dal quale si gode di una vista su tutta la costa. Dopo un caffè e una breve sosta proseguirete alla volta dell’antico borgo medievale di Monteforte Cilento, attraversando Magliano Vetere e Magliano Nuovo, quest’ultimo raggiungibile con un’impegnativa salita. Gli sforzi saranno ripagati da una splendida vista sulle Gole del Calore. L’escursione prosegue verso Felitto dove potrete fermarvi per una passeggiata nel borgo vecchio e sul ponte medievale che vi permetterà di attraversare le gole del Calore. Dopo qualche chilometro ancora giungerete in agriturismo, dove cenerete con le specialità del posto.

Giorno 3: Valle del Calore (40 – 65 km)
Oggi potrete scegliere tra diverse opzioni, la partenza e il rientro saranno sempre in agriturismo. Potrete scegliere di andare in esplorazione della valle del fiume Calore, pedalando verso Castelcivita su una strada che attraversa un rettilineo di cave di calcare di circa 5 km. In alternativa potrete visitare la chiesa di S.Michele costruita nella grotta a S. Angelo a Fasanella. Potrete fare una passeggiata a Roscigno Vecchia, conosciuta anche come la Pompei del 20° secolo, e visitare il suo piccolo museo. Proseguirete verso Sacco, situata ai piedi dell’imponente Monte Cervati: da lì inizierà la discesa verso le gole del Sammaro. Potrete riposarvi lungo le rive del fiume Calore, dove con un po’ di fortuna troverete qualche lontra a farvi compagnia. Il ritorno in agriturismo sarà attraverso tranquille strade di campagna, all’ombra dei verdeggianti alberi di castagno e di faggi.
In agriturismo vi aspetterà un’ottima cena tradizionale a base di antiche ricette della nonna.

Giorno 4: Felitto – Ceraso (60 km)
L’escursione di oggi vi porterà dalla valle del fiume Calore al cuore del Cilento, ai piedi delle colline del fiume Alento. Da Felitto si procede verso sud con una possibile deviazione a Laurino, dove potrete passeggiare nel centro storico tra gli antichi palazzi nobiliari, fino ad arrivare al castello. Da qui, imboccando una tranquilla strada di campagna attraverso il bosco, giungerete a Stio e poi a Gioi, un piccolo paesino in cima alla collina. Proseguirete alla volta di Moio della Civitella, dove potrete visitare le rovine della antica città di epoca preellenica. Qui troverete molti punti panoramici adatti a consumare il vostro pranzo a sacco. Da qui inizierà la discesa, passando attraverso Vallo della Lucania, Massascusa e Ceraso dove è d’obbligo una breve sosta per godere della tranquillità di questi posti e conoscere la vera essenza del Cilento. L’escursione di oggi termina in agriturismo a Ceraso dove in serata potrete gustare un’ottima cena a base di prodotti locali.

Giorno 5: Ceraso – San Marco di Castellabate (50 km)
Oggi lascerete Ceraso per dirigervi verso S. Marco di Castellabate, lungo il percorso potrete godere di un panorama mozzafiato sull’incontaminata costa del Cilento, ai piedi del Monte Stella. Dall’agriturismo scenderete verso la costa dove potrete fermarvi a visitare i resti dell’antica Velia, culla della scuola eleatica di Parmenide e di Zeno, che ha visto la nascita di una delle prime scuole mediche d’Europa. Tra i resti troverete il primo esempio di utilizzo della volta nell’architettura greca, la cosiddetta Porta Rosa. Altri punti di interesse sono le Terme Adrianee, dove sono visibili vari ambienti del calidarium e la sala del frigidarium, e l’Agorà. Da Velia proseguirete attraverso la piana dell’Alento alla volta di Marina di Casalvelino. Da qui è possibile raggiungere Pioppi dove troverete un interessante museo in cui è riprodotto l’habitat marino caratteristico delle coste cilentane. Questo piccolo paesino è inoltre noto per essere la culla della dieta mediterranea e per aver ospitato lo studioso americano, Ancel Keys, padre di quest’ultima. Proseguendo l’escursione si giunge ad Acciaroli dove, nel 1952, Ernest Hemingway passò le sue vacanze e, a detta di molti, fu ispirato per il suo romanzo II vecchio e il mare. Potrete fermarvi qui per un bagno rinfrescante e per pranzo in uno dei tanti ristoranti del paese. Continuando la pedalata giungerete ad Ogliastra Marina, l’ultima tappa, prima di arrivare in hotel, e poi a Punta Licosa, un vero e proprio angolo di paradiso del Cilento. Per chi ha ancora la forza di pedalare è possibile fare una deviazione a Celso e Galdo, caratteristici paesini situati ai piedi del Monte Stella. Dopo esservi rinfrescati e riposati in hotel, in serata potrete godervi una passeggiata nel caratteristico centro storico di San Marco. Il paese offre diverse possibilità per gustare un’ottima cena.

Giorno 6: San Marco di Castellabate – Paestum (30 km)
La pedalata di oggi è piuttosto breve e vi riporterà a Paestum. Se non avete visitato ieri Punta Licosa, vi consigliamo di farlo. Potete pedalare lungo un sentiero asfaltato che da S. Marco vi condurrà al faro. Dopo una breve sosta potete proseguire su al borgo medievale di Castellabate. Da qui il panorama è davvero unico inoltre il centro storico è un vero e proprio gioiello attraverso il quale passeggiare. L’escursione vi condurrà alla Baia di Trentova, vicino Agropoli, passando attraverso il piccolo villaggio di S. Pietro. Una volta giunti sulla costa potrete proseguire a piedi attraverso un sentiero nel bosco che vi condurrà a Punta Tresino. La prossima tappa è Agropoli, il cui centro storico è sovrastato da un antico castello medievale. L’escursione di oggi termina a Paestum. Non lontano dall’hotel si trova la zona archeologica, vi consigliamo un’ultima passeggiata lungo il viale che costeggia i templi. La cena è libera con diverse possibilità di scelta.

Giorno 7: Paestum
Dopo colazione, termine dei servizi.

Un itinerario attraverso la storia naturale e artistica della Campania e del Cilento, da Paestum a Punta Licosa e Castellabate.

Perché partire per questo tour?
  • Per entrare nel vero cuore del Cilento, dall’antica Paestum fino agli imponenti Monti Alburni
  • Per assaporare il ritmo di vita lento dell'entroterra, lontano dalla frenesia dei grandi centri turistici
  • Per seguire strette stradine di campagna che sbucano su panorami mozzafiato, tra vigne e ulivi secolari
  • Per poter spezzare di tanto in tanto il viaggio con un bagno in mare rinfrescante
  • Per alternare la visita di bellezze naturali e architettoniche, come l'area marina protetta di Punta Licosa o il maestoso castello medievale del pittoresco borgo di Castellabate

Programma

Contattaci

Fatto da: Genius Loci

×

Contattaci

Menu