Sartorano: I Cassetti Della Memoria | Cyclando.com
×

Vedi i prezzi

Preventivo

Durata:

1 giorni / 0 notti

×

Programma

Contattaci

Un itinerario attraverso la storia di Monte San Pietro Alta, tra palazzi storici e fossili preistorici

Partendo dal parcheggio sotto l'abitato di Sartorano si torna sulla strada provinciale, che si percorre a sinistra per 50 metri fino ad imboccare Via Gandolfi, per poi risalire ed immettersi a sinistra proseguendo sul sentiero CAI 209. Dopo la prima parte in mezzo al bosco, si prosegue a sinistra su strada sterrata fino ad incontrare una catena in prossimità di un gruppo di case. In MTB occorre fare attenzione a questo ostacolo e ai gradini che si incontrano successivamente, segnalati in loco. Oltrepassata la catena si scende su sterrato fino a giungere nelle vicinanze di una casa diroccata dove si sale a destra per incontrare la zona di pregio geologico denominata Affioramenti di San Giuseppe, caratterizzata dalla presenza di concrezioni argillose con conchiglie fossili del Pliocenico.

Proseguendo in salita si giunge all'abitato di Monte San Pietro Alto, dove si gira a sinistra per vedere dalla strada il borgo di Casa Vallona e poco più avanti, il Palazzo Salimbeni-Giusti del XVI secolo, antica sede del Municipio. Si può scegliere se proseguire tenendo sempre la destra e percorrendo il perimetro della collina fino alla chiesa oppure indietro fino all'incrocio del centro abitato, dove si svolta a destra costeggiando prima la chiesa poi Palazzo Calzolari, edificio storico ora in disuso. Si giunge quindi al cimitero, dietro al quale si gode di uno splendido panorama. Terminata la strada asfaltata si imbocca il sentiero che scende a destra. Giunti al gruppo di case incontrate all'andata si prosegue a sinistra, ripercorrendo lo stesso itinerario fatto per salire, fino a giungere al punto di partenza.

Programma

Contattaci

Fatto da: Comune di Monte San Pietro

×

Contattaci

Menu