La Velodyssee: Lungo La Costa Atlantica Da St. Brevin A La Rochelle | Cyclando.com
×

Vedi i prezzi

Preventivo

Durata:

8 giorni / 7 notti

Partenze:

Dal: 01/04/2020

Al: 31/10/2020

  • Tutti i giorni

Prezzi:

Dal: 01/04/2020

Al: 30/06/2020

Dal: 01/09/2020

Al: 31/10/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 619,00
Supplemento camera singola 256,00
Supplemento per viaggiatore solo 238,00
Quota 3° letto 526,00
Quota bambini da 0/12 anni in 3° o 4° letto 495,00

Dal: 01/07/2020

Al: 31/08/2020

Quote individuali:

Quota di partecipazione in camera doppia 650,00
Supplemento camera singola 312,00
Supplemento per viaggiatore solo 238,00
Quota 3° letto 552,00
Quota bambini da 0/12 anni in 3° o 4° letto 520,00

Extra:

Supplemento nolo bici 128,00
Supplemento nolo e-bike 162,00
231,00
×

Programma

Preventivo

1° giorno: St Brévin les Pins
Arrivo a St Brévin e sistemazione in hotel. Consegna delle biciclette (se prenotate) e del materiale informativo. Pernottamento in hotel a St Brevin.

2° giorno: St Brévin – Pornic (26 km)
Dopo colazione partenza per una bella pedalata lungo la costa del Pays de Retz, tra dune e pinete profumate. Costeggiando l’oceano si raggiunge la bella stazione balneare di Pornic che conserva un particolare fascino retrò. E’ d’obbligo approfittare delle spiagge dorate o delle piccole calette per un bagno tonificante o fare una passeggiata nel porticciolo colorato. Pernottamento a Pornic.

3° giorno: Pornic – Fromentine / La Barre de Monts (58 km)
Oggi si attraversa il Marais Breton Vendéen, un paesaggio lagunare con piccoli porti ostricoli e un tratto caratterizzato dalle imponenti pale eoliche che condividono il cielo con migliaia di uccelli marini. Si arriva poi a Beauvoir e a Fromentine, di fronte all’isola di Noirmoutier, ai piedi del ponte. Da Beauvoir si segue per un tratto di 9km la D22 in attesa che tutti i tratti di ciclabile siano ultimati. Se la marea è favorevole si può però evitare Beauvoir e percorrere il mitico « passage du Gois”, una strada in parte in pavé che collega Noirmoutier alla terra ferma quando la marea è bassa. Consigliamo una sosta per gustare le ostriche, eccellenza della regione. Ritroverete la pista ciclabile di Noirmoutier a Barbatre, per raggiungere poi comodamente, attraverso il porto, Fromentine.

4° giorno: Fromentine – Les Sables d’Olonne (65 o 75 km)
Da Fromentine si segue un bell’itinerario tutto su pista ciclabile che costeggia la Grand Plage attraverso le dune. Questo bellissimo e affascinante percorso attraverso la pineta porta ad attraversare alcuni paesini prima di arrivare all’immensa spiaggia di sabbia bianca della stazione balneare di St Jean de Monts. Sempre su pista ciclabile, costeggiando l’oceano, si attraversano il porto di St Gilles Croix de Vie, la cornice di Brétignoles e Brem sur Mer. Si entra poi nella forêt d’Olonne e nel paesaggio fantastico delle marais d’Olonne, paradiso degli uccelli (anatre, gabbiani, cormorani, spatole, pivieri, chiurli). Si arriva così all’immensa spiaggia di Sables d’Olonne, una delle più antiche stazioni balneari della costa atlantica; non perdete l’occasione di fare il bagno anche se durante questa tappa potrete scegliere in qualsiasi momento di fermarvi per un tuffo.

5° giorno: Les
Sables d’Olonne – La Tranche sur Mer (40 km)
Dopo colazione si riparte sempre verso sud seguendo la costa della Vandea. L’itinerario continua su pista ciclabile fino a Port Bourgenay e a Talmont St Hilaire evitando la palude dell’estuario del Payré. La tappa prosegue su piccole stradine fino a Jard sur Mer e a St Vincent sur Jard, dove potrete visitare la maison Clémenceau e il meraviglioso giardino espressionista ideato da Claude Monet. Attraversando la foresta di Longeville si arriva ad un’altra bellissima spiaggia, quella di Tranche sur Mer.

6° giorno: La Tranche sur Mer – Marans/dintorni (45 km)
Da La Tranche sur Mer si raggiunge la Faute sur Mer e la Pointe d’Arcay con l’immensa spiaggia e i cordoni di dune. Per gli amanti dei frutti di mare è d’obbligo un assaggio delle « moules de Bouchot », una varietà di cozze molto rinomate e allevate in questo tratto particolare di costa. Da l’Aiguillon, l’itinerario si distacca dalla costa ed entra all’interno nella zona delle suggestive paludi del Marais Poitevin, uno straordinario labirinto di vie d’acqua immerse nel verde, paradiso per numerose specie di uccelli. Pedalerete su piste non asfaltate proseguendo sulla nuova passerella in legno inaugurata nel 2012 fino a Marans, nel cuore della Nuova regione dell’Aquitania.

7° giorno: Marans – La Rochelle (30 o 35 km)
Per arrivare a La Rochelle, bellissima città dominata dalle torri del XII° e XV°, è possibile scegliere tra due diversi itinerari: l’itinerario più corto segue il canal de Marans fino a La Rochelle, sempre su pista ciclabile tranne un delicato tratto in corrispondenza di Dompierre; la seconda opzione è passare per Charron (percorrendo però 5 km della strada D105, piuttosto trafficata), itinerario molto interessante perché costeggia l’oceano toccando piccoli porti prima di ricongiungersi con la pista ciclabile che conduce a La Rochelle. La città fu il porto commerciale principale dei Cavalieri Templari nel XII° secolo e continua anche oggi ad avere un ruolo importante per la pesca e la navigazione da diporto. Il centro storico, reso famoso da Dumas nel suo romanzo “I tre moschettieri”, merita sicuramente una visita, così come il porto des Minimes.

8° giorno: La Rochelle
Dopo colazione, termine dei servizi.

Possibili variazioni dovute al riempimento degli hotel o modifiche dello stato del percorso e dei sentieri, sempre nell’ottica della vostra sicurezza e comfort.

Un viaggio in bici alla scoperta della Costa Atlantica francese e di un tratto dell'Eurovelo 1, tra lunghissime spiagge e il profumo dei pini.

La Vélodyssée è un grande itinerario cicloturistico, per l’80% su pista ciclabile, che percorre tutta la costa ovest francese, dalla Bretagna ai Paesi Baschi. Il tratto che proponiamo in questo itinerario permette di vedere in una settimana la costa che va dalla foce della Loira a St Nazaire fino a La Rochelle, attraverso i tre dipartimenti della Loira Atlantica, la Vandea e la Charente-Marittime. Una vacanza perfetta per chi ama il mare: praticamente tutti i giorni è possibile fare il bagno e approfittare delle belle spiagge oceaniche. È l’Atlantico a fare da filo conduttore attraverso una grande diversità di paesaggi. A sud della Loira si incontrano le calette rocciose e le piccole ed esclusive località balneari della costa di Giada. Scendendo verso sud si entra nella Vandea percorrendo la zona delle Marais Breton Vendéen. I pini marittimi e le spiagge di sabbia fine caratterizzano questo paesaggio segnato dal profilo dell'isola di Noirmoutier. Si scende ancora verso le Marais d'Olonne, tra saline, allevamenti di ostriche e altri molluschi, sempre in compagnia di una miriade di uccelli marini che trovano in questo territorio preservato un habitat ideale. L’itinerario termina poi in bellezza con le città di Les Sables e La Rochelle, città portuali di forte carattere, nelle quali si respira tutta l’atmosfera marinara delle grandi regate oceaniche.
Programma

Contattaci

Caratteristiche

Terreno: prevalentemente pianeggiante, alcune brevi salite; lunghezza media delle tappe 45 km, 3/5 ore di pedalata al giorno.
Strade: 70% asfaltate, 30% sterrate, per la maggior parte (80%) su ottima pista ciclabile.
Partecipanti: minimo 2
Trasporto dei bagagli: si; è consentito portare 1 bagaglio a persona, max 20 kg.
Consigliato per bambini: si, da 12 anni con la propria bici (altezza minima 150 cm).
Biciclette: bici ibrida equipaggiata con una sacca laterale, lucchetto, porta borraccia.
Punto di partenza: St Brèvin les Pins. Arrivo nel pomeriggio, nessuna tappa in bici prevista in questa giornata.
Fine del tour: La Rochelle
Ritorno al punto di partenza: possibile transfer privato fino St Brevin € 300,- a tratta per auto 1-5 persone; collegamenti bus non diretti (via Nantes/St Nazaire) da verificare su http://www.destineo.fr
Assistenza telefonica: assistenza telefonica garantita in inglese e francese dall’organizzatore locale.
Pasti e diete particolari: il tour include la prima colazione. Vi preghiamo comunicarci al momento della prenotazione se avete allergie.
Note: nelle località toccate dal tour la richiesta è molto alta; per evitare problemi di disponibilità consigliamo di prenotare con molto anticipo, soprattutto per luglio e agosto.
Note sulla classificazione alberghiera: in Francia la classificazione delle strutture è facoltativa di conseguenza molti hotels, chambres d’hotes, ecc. rifiutano ogni ordinamento, e lo fanno anche strutture che fino a pochi anni fa avevano una classificazione ufficiale. Questo non significa che siano di minore qualità; se viene indicato un “comfort livello 3* o equivalente” significa che la struttura ha scelto di non aderire ad una classificazione ufficiale, ma si reputa che il livello di comfort sia lo stesso. Segnaliamo inoltre che le norme di classificazione non sono le stesse nei vari paesi per cui può non esserci corrispondenza tra i criteri italiani e quelli esteri.
Descrizione del percorso: guida in francese + tracce GPX.
Plus: possibilità di fare il bagno tutti i giorni durante il girono o a fine tappa, tranne il giorno di arrivo a La Rochelle.
Vélodyssée: qual è il tratto più bello del percorso? Questo tratto a sud della Loira permette generalmente di godere di un clima clemente e attraversa le vaste spiagge dell’ Atlantico intervallate dalla bella e frastagliata costa; la magia dell’isola di Noirmoutier ne rappresenta un altro punto forte.
Da La Rochelle il percorso è molto vario attraversando bellissime città ma scoprendo anche con una deviazione le rinomate isole Ile de Ré, Oléron e Madame.L’ultima sezione offre i paesaggi speciali delle Landes e gli straordinari laghi d’acqua dolce.
La scelta migliore? Farlo tutto naturalmente, un po’ alla volta!

Fatto da: Grandangle

×

Contattaci

Menu